Crea sito

Scuola dell'Infanzia AI NOSTRI CADUTI


Vai ai contenuti

Vaccini

La Scuola


Pagina informativa per i genitori per quanto riguarda le

"DISPOSIZIONI URGENTI IN MATERIA DI PREVENZIONE VACCINALE, DI MALATTIE INFETTIVE
E DI CONTROVERSIE RELATIVE ALLA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI"


ANNO SCOLASTIO 2019-2020


La Circolare Miur sulle iscrizioni riporta:
"Relativamente agli adempimenti vaccinali si richiama l'attenzione all'articolo
3 bis del decreto legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito con modificazioni dalla legge 31 luglio 2017, n. 119"

L'art. 3 bis dispone che:

1.
A decorrere dall'anno scolastico 2019/2020 i dirigenti scolastici delle istituzioni del sistema
nazionale di istruzione ed i responsabili dei servizi educativi per l'infanzia, sono tenuti a
trasmettere
alle aziende sanitarie locali territorialmente competenti, entro il 10 marzo, l'elenco degli iscritti
per l'anno scolastico 2019/2020
secondo le modalità già poste in atto per l'anno scolastico 2018-2019.

2.
Le aziende sanitarie locali territorialmente competenti provvedono a restituire, entro il 10
giugno, gli elenchi di cui al comma 1, completandoli con l'indicazione dei soggetti che risultano non
in regola con gli obblighi vaccinali
, che non ricadono nelle condizioni di esonero, omissione o
differimento delle vaccinazioni in relazione a quanto previsto dall'articolo 1, commi 2 e 3, e che non
abbiano presentato formale richiesta di vaccinazione all'azienda sanitaria locale competente.

3.
Nei 10 giorni successivi all'acquisizione degli elenchi di cui al comma 2, i dirigenti delle
istituzioni
del sistema nazionale di istruzione e i responsabili dei servizi educativi per l'infanzia,
invitano i genitori esercenti la responsabilità genitoriale, i tutori o i soggetti affidatari dei minori
indicati nei suddetti elenchi
a depositare, entro il 10 luglio, la documentazione comprovante
l'effettuazione delle vaccinazioni ovvero l'esonero, l'omissione o il differimento delle stesse o la
presentazione della formale richiesta di vaccinazione all'azienda sanitaria locale territorialmente
competente.

4. Entro il 20 luglio i dirigenti scolastici delle istituzioni del sistema nazionale di istruzione e i
responsabili dei servizi educativi per l'infanzia
trasmettono la documentazione di cui al comma 3
pervenuta, ovvero ne comunicano l'eventuale mancato deposito,
alla azienda sanitaria locale
che provvede agli adempimenti di competenza.

5.
Per i servizi educativi per l'infanzia e le scuole dell'infanzia, la mancata presentazione della
documentazione
di cui al comma 3 nei termini previsti comporta la decadenza dall'iscrizione".


ANNO SCOLASTICO 2018-2019


Circolare Ministero della Salute-MIUR del 06/07/2018
Circolare Fism Verona del 06/07/2018
Modulo Autocertificazione



ANNO SCOLASTICO 2018-2019 (Circolare MIUR 14659.13-11-2017 e nota MIUR 350.09-01-2018).

Ricordiamo che, come previsto dalla Circolare e dalla Nota succitate, all'atto della domanda di iscrizione
del minore i genitori/tutori/affidatari devono presentare la documentazione
di cui all'art.3 comma 1 del
decreto legge 7 giugno 2017, n.73 convertito con modificazioni dalla legge 31 luglio 2017, n.119,
ovvero:
1)
Copia del libretto delle vaccinazioni vidimato dal competente servizio della ASL;
2)
Certificato vaccinale rilasciato dal competente servizio della ASL;
3)
Attestazione rilasciata dal competente servizio della ASL, che indichi se il minore sia in regola con
le vaccinazioni obbligatorie previste per l'età;
4)
In alternativa della documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni di cui ai punti
1, 2 e 3,
Dichiarazione sostitutiva (autocertificazione) resa ai sensi del DPR. 28 Dicembre
2000, n.445;
5)
Idonea documentazione comprovante l'avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale;
6)
Idonea documentazione comprovante l'omissione o il differimento;
7)
Copia della formale richiesta di vaccinazione alla ASL territorialmente competente, con riguardo
alle vaccinazioni obbligatorie non ancora effettuate.
Quanto previsto dai punti 5, 6 e 7 non può essere sostituito dalla sola autocertificazione, ma a questa
deve essere allegata opportuna attestazione/copia.
In caso di presentazione della dichiarazione sostitutiva il termine per la consegna della documentazione
comprovante l'adempimento degli obblighi vaccinali è fissato al 10 luglio 2018
.

Prime indicazioni operative regionali

In riferimento alla Legge n. 119 del 31 luglio 2017 si riportano le prime indicazioni operative per i minori
iscritti all’anno scolastico 2017-2018.
La Legge conferma l’obbligatorietà delle seguenti 10 vaccinazioni per i bambini/ragazzi di età compresa tra
0 e 16 anni, quindi a partire dai nati del 2001:

· Anti-poliomielitica
· Anti-difterica
· Anti-tetanica
· Anti-epatite B
· Anti-pertosse
· Anti Haemophilus Influenzae tipo B
· Anti-morbillo
· Anti-rosolia
· Anti-parotite
· Anti-varicella (dai nati nel 2017)

I bambini/ragazzi possono essere considerati, nei confronti di quanto previsto dalla Legge e dal calendario
vaccinale regionale vigente, come:

· in regola (vaccinati, esonerati, immuni),
· parzialmente in regola con almeno un appuntamento
· non in regola (non vaccinati, dissensi, parzialmente vaccinati ma senza appuntamento).


BAMBINI/RAGAZZI “NON IN REGOLA” SIA PER GLI ASILI NIDO E LE SCUOLE DELL’INFANZIA CHE PER LE SCUOLE DELL’OBBLIGO

La DGRV n. 1935/2016 prevede una procedura operativa ad hoc per la gestione della mancata adesione alle
vaccinazioni, che rimane in vigore.

Poiché per le coorti considerate nella Legge, la procedura di cui sopra è stata già applicata,
per i
bambini/ragazzi da 0 a 16 anni “non in regola”, che dovranno iscriversi a scuola sarà cura dei genitori
richiedere ai servizi vaccinali di competenza un appuntamento per programmare le vaccinazioni non
effettuate. In tal caso le AULSS rilasceranno copia della prenotazione dell’appuntamento vaccinale ai
genitori come idonea documentazione da presentare alla Scuola.

Qualora a seguito di ulteriore verifica si rilevi che i bambini “non in regola” non abbiano un appuntamento,
le Aziende ULSS invieranno ai genitori, una lettera raccomandata invitandoli ad un colloquio per ulteriori
approfondimenti e per procedere alle vaccinazioni (Lettera di invito). I genitori se necessario, per gravi e
giustificati (documentati) motivi, devono comunicare rapidamente al servizio vaccinale l’eventuale
spostamento dell’appuntamento secondo le modalità indicate nella lettera di invito.

In assenza di contatti da parte dei genitori dei bambini invitati, le AULSS inizieranno l’iter per comminare la
sanzione amministrativa-pecuniaria, che è opportuno sia organizzata dai competenti uffici amministrativi
delle singole Aziende ULSS.

Fonte Regione Veneto


Di seguito lasciamo alcuni link e documenti per ulteriori chiarimenti:

Delibera Regionale

Modulo Autocertificazione

ULSS9 SCALIGERA - Vaccinazioni


Prime Indicazioni Operative Regiona e FAQ per genitori


Regione Veneto - Vaccinazioni



Home Page | La Scuola | Progetti | Sostienici | Teniamoci informati | Siti Amici | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu